Street Art

Negli ultimi anni c’è stato un crescente interesse per una forma di arte che potremmo definire al tempo stesso effimera e virale: la street art.
Non vi è un definizione semplice e chiara di street art. Si tratta sostanzialmente di un modo di fare arte che si trova e si ispira all’ambiente urbano. Con sfumature anti- capitaliste e ribelli, si tratta di una forma di arte pubblica popolare che non accomuna tutti. Considerata da alcuni un fastidio, l’artista da strada è libero da canoni e può scegliere liberamente la forma di espressione che preferisce.

L’arte di strada è vandalismo? Alcuni potrebbero considerarla tale, in realtà la street art, se è vera arte, non è vandalismo, anzi. La street art diventa un modo di fare dialogo.
L’arte di strada è illegale? In questo caso il confine tra street art e graffito è molto labile. Solitamente la prima è permessa, la seconda no. Se si può dare sfogo alla propria arte da strada senza problemi, i disegni e le pitture che si fanno in città sono considerati arte, altrimenti sono visti come atti di vandalismo. E’ tuttavia estremamente difficile, se non impossibile, riuscire a definire chiaramente quali immagini o disegni siano arte e quali no.
L’arte di strada ha effetti rigeneranti su un quartiere, dandogli una identità unica nel suo genere.
Quali sono le forme di street art che si possono ammirare? Per prima cosa l’arte da strada tradizionale è quella che prevede la pittura su superfici di proprietà pubblica o privata che sono visibili al pubblico, comunemente con una bomboletta di vernice spray. Si parla anche di street art quando si usano degli sticker, ovvero degli adesivi per propagare un’immagine o per dare un messaggio. Questi adesivi comunemente promuovono un’agenda politica, commentano la politica o mettono in risalto un problema.

admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *